Il grido disperato di un padre: “Mio figlio vittima di bullismo, noi soli ad aiutarlo”


.

LUGANO – «I tempi sono cambiati, e anche i bambini non sono più quelli di una volta. Le Istituzioni devono rendersi conto che il bullismo va combattuto con strumenti efficaci e non con la classica giornata di sensibilizzazione». Quella di Paolo*, papà del Mendrisiotto, non è solo una richiesta d’aiuto, è anche uno sfogo, ma soprattutto una denuncia…

Fonte: Ticinonline
Leggi l’articolo completo su: Ticinonline

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web