Ultimo banco 47. Clarisse


.


«Incredibile, la capacità d’identificazione di quella ragazza! Era come l’appassionata spettatrice d’uno spettacolo di burattini, che prevede ogni batter di palpebre, ogni gesto della mano, ogni movimento d’un dito un istante prima che lo spettacolo cominci». Sono le parole con cui Guy Montag, il protagonista di Fahrenheit 451, descrive Clarisse, la…


Fonte: Prof 2.0
Leggi l’articolo completo su: Prof 2.0

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web