Test sierologici agli insegnanti, “finora adesioni tra il 50 e l’80%, i positivi tra l’1 e il 2%”. Il punto dei medici di famiglia di sette regioni


.


Partecipazione non omogenea del personale, ma difficoltà comuni da regione a regione dei medici di famiglia nel somministrare i test sierologici. C’è chi ha avuto i test in ritardo rispetto all’avvio della campagna; chi ne ha ottenuti meno rispetto alle necessità; chi se li è dovuti andare a prendere autonomamente;…


Fonte: Scuola – Il Fatto Quotidiano
Leggi l’articolo completo su: Scuola – Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web