Insegnanti di religione precari: no a nuovo concorso ordinario


.


L’emendamento Prevede un concorso, entro il 2020, per la copertura dei posti per l’insegnamento della religione cattolica che si prevede siano vacanti e disponibili negli anni scolastici dal 2020/2021 al 2022/2023. Una quota non superiore al 35 per cento dei posti del concorso può essere riservata al personale docente di…


Fonte: Orizzonte Scuola
Leggi l’articolo completo su: Orizzonte Scuola

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web