“Caro nipotino mio”, la lettera di Umberto Eco per le nuove generazioni



Umberto Eco, semiologo, filosofo e scrittore italiano scomparso, nel 2014 scrisse al nipotino una riflessione sulla tecnologia dando un consiglio per il futuro: mandare a mente ‘La vispa Teresa’, ma anche la formazione della Roma o i nomi dei domestici dei tre moschettieri. Perchè? Perchè internet non può sostituirsi alla conoscenza. Ecco…


Fonte: OggiScuola.it
Leggi l’articolo completo su: OggiScuola.it

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web