Pensieri rotondi

Pensieri rotondi

, , ,

Non do consigli, non faccio informazione. Narro. Emoziono. Sorrido. Sclero. Da piccola amavo due cose: le bambole e il giorno del tema a scuola. Ero emotiva, sensibile, vivace e maldestra. Qualche decina d’anni più tardi le bambole sono diventate tre bambini (Patrick, Sarah Gaia e l’ultima arrivata: Isabelle), e il giorno del tema è diventato la quotidianità di un blog, diari, poesie e almeno un romanzo già scritto che un giorno riuscirò a riprendere e pubblicare (no?). Sono ancora emotiva e sensibile, per natura e per scelta. Maldestra per caso. Forse solo più irriverente e spavalda. Che non significa coraggiosa. Perché alla fine le persone non cambiano.

Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92




Pensieri rotondi

La necessità della paura
– E tu gliel’hai detto, che Il Piccolo Principe l’abbiamo letto insieme? – No. Non voleva intromettersi nella lezione, alzare la mano, inserirsi. Alla maestra non sarebbe piaciuto, si sarebbe irritata…. Leggi tutto
21 January 2018, 11:40am

Il buongiorno ride
Quando porto Isabelle all’asilo noi ridiamo. Miagolo come un’idiota, come gli idioti che possiamo essere con un bambino. Per questo, loro ci salvano: perché possiamo tornare a essere il ventre di quello che siamo…. Leggi tutto
19 January 2018, 10:36am

Sappiamo ancora sperare?
Una volta c’erano mille possibilità, prima del drammatico: “Non mi ha risposto.” Se avevi fatto dieci foto a un arcobaleno con la luce incerta, avevi una settimana per sperare che fossero meravigliose…. Leggi tutto
15 January 2018, 8:01am

Le 5 regole del figlio che gioca felice
… Perché un bambino può giocare bene, in autonomia, non solo quando sta facendo la cacca… Leggi tutto
14 January 2018, 5:28pm

Mezzora
Mezzora è un buon tempo per scappare… Leggi tutto
12 January 2018, 10:48am

© {}

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web