Pensieri rotondi

Pensieri rotondi

, , ,

Non do consigli, non faccio informazione. Narro. Emoziono. Sorrido. Sclero. Da piccola amavo due cose: le bambole e il giorno del tema a scuola. Ero emotiva, sensibile, vivace e maldestra. Qualche decina d’anni più tardi le bambole sono diventate tre bambini (Patrick, Sarah Gaia e l’ultima arrivata: Isabelle), e il giorno del tema è diventato la quotidianità di un blog, diari, poesie e almeno un romanzo già scritto che un giorno riuscirò a riprendere e pubblicare (no?). Sono ancora emotiva e sensibile, per natura e per scelta. Maldestra per caso. Forse solo più irriverente e spavalda. Che non significa coraggiosa. Perché alla fine le persone non cambiano.

Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92Rating : 92




Pensieri rotondi

La mia fragilità
Il Comune non ha dato l’agibilità per la maggior parte del cortile. Le educatrici aggiungono altri veti. Il Comune doveva ritenere non idoneo non il giardino ma la struttura: una struttura dove non si può stare fuori non è idonea per un campo estivo…. Leggi tutto
19 June 2018, 8:12pm

I bambini Swarovski
Non so perché hai scelto questo mestiere, dove obbligherai bambini figli del vento, del gioco, degli azzardi… a diventare Swarovski…. Leggi tutto
12 June 2018, 5:42pm

1, 2, 3… blatta!
Ora immaginatevi stanche, mestruate, sfinite da insonnie di varia natura, arrancare verso il letto un venerdì sera. Avete già il pigiama, i figli dormono, vi siete lavate i denti con quei gesti pesanti di chi conteggia i secondi per arrivare al crollo sul suo materasso in memory foam. Ci siete? Entrate in camera piano, l’ultima luce accesa, l’ultimo atto: e lei è lì, accanto al comodino. La blatta…. Leggi tutto
10 June 2018, 6:28pm

Quello è mio figlio
Quello è mio figlio. Ha una maglietta bianca, i calzoni scuri. Hanno tutti una maglietta bianca, i calzoni scuri. Ma quello è mio figlio…. Leggi tutto
6 June 2018, 6:22pm

170:
È bastato un semplice ti compro qualcosa: dopo poche ore siamo in un grande parcheggio, i maschi fanno la spesa e le donne rispondono all’appello di un guardaroba scarno. Vittima di sensi di colpa e anche di quella vanità di riflesso che ci vede gloriarci per la bellezza delle figlie, accumulo abiti in una grande sacca. Il ritornello: – Vuoi anche questo? Ma sì, va bene…. Leggi tutto
3 June 2018, 11:05am

© {}

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web