.

La distruzione delle scuola è un obiettivo, non un incidente di percorso

Chi si stupisce che la scuola dia sempre meno una formazione culturale deve sapere che questo è considerato desiderabile nella società che si va realizzando. Ed è ovvio che non lo si possa dire chiaramente…

Leggi tutto “La distruzione delle scuola è un obiettivo, non un incidente di percorso”

.

La Biblioteca Vaticana è 2.0: un click per leggere i manoscritti più antichi del mondo

Tra le mura vaticane lo chiamano “il bunker”. È il deposito che raccoglie gli 82 mila manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana. Se ne stanno chiusi in un ambiente tenuto a una temperatura costante di 20 gradi e al cinquanta per cento di umidità. Trentatré per cento per i papiri come Hanna 1 , che contiene la versione…

Leggi tutto “La Biblioteca Vaticana è 2.0: un click per leggere i manoscritti più antichi del mondo”

Fenomeno homeschooling, l’Italia della scuola fai da te: “Dello Stato non ci fidiamo”

Per loro non suona la campanella, non seguono programmi stabiliti e non riempiono di libri gli zainetti. Sono gli «homeschoolers», i minori che non si avvalgono dell’istruzione pubblica né di quella privata. Negli Usa sono due milioni, in Italia mille e cinquecento. Imparano a leggere e scrivere da papà e mamma,…

Leggi tutto “Fenomeno homeschooling, l’Italia della scuola fai da te: “Dello Stato non ci fidiamo””

Il docente liquido: stare accanto in un modo “diverso”

Risultati immagini per Il docente liquido dianora bardi palermo

Che cos’è il “protagonismo” degli studenti? Quale tipologia di docente è veramente in grado di farlo emergere? E’ più semplice condividere o imporre gli obiettivi della nostra azione didattica? A queste, e ad altre domande, si cercherà di rispondere in questo post.

Ospitato dall’Istituto Gonzaga – Centro Educativo Ignaziano di Palermo, il Tablet School di Impara Digitale è ormai per gli insegnanti un appuntamento imperdibile.
Una formula vincente, ideata dall’Associazione della vulcanica Dianora Bardi, che inaugura un modo innovativo di fare formazione. Attraverso svariati workshop che rendono docenti e studenti parte attiva del momento formativo, i Tablet School offrono…

Leggi tutto “Il docente liquido: stare accanto in un modo “diverso””

Non sparate sugli insegnanti: se gli studenti non sanno scrivere le cause sono molte

È stata una domenica di passione quella di ieri per gli insegnanti italiani. Sono finiti sul banco d’accusa come non accadeva da molto tempo. Una sferzata di giustizialismo  ha attraversato tutti i media dopo l’appello “Contro il declino dell’italiano a scuola” lanciato dal Gruppo di Firenze per la scuola…

Leggi tutto “Non sparate sugli insegnanti: se gli studenti non sanno scrivere le cause sono molte”

Mario, che trasforma la linea in un punto

Risultati immagini per il sole 24 ore scuola

Mario è un ragazzino piccoletto che a volte ci regala intuizioni che volano alte. Vivacissimo nei movimenti, in prima elementare non voleva entrare in classe. Ogni volta che varcava la soglia dell’aula, si buttava a terra e s’inventava qualche scusa per ritirarsi in un angolo o vicino alla finestra per urlare silenziosamente, con l’esplicita…

Leggi tutto “Mario, che trasforma la linea in un punto”

Bocciature alle elementari, cara ministra i bambini non sono numeri

 Bocciature alle elementari, cara ministra i bambini non sono numeri
“Non bocciare. A quelli che sembrano cretini, dare la scuola a tempo pieno. Agli svogliati, basta dare loro uno scopo”. Sono passati cinquant’anni da quando don Lorenzo Milani scrisse queste tre idee rivoluzionarie per la scuola in “Lettera ad una professoressa”, ma al ministero dell’Istruzione non sono riusciti ancora a comprendere…

Leggi tutto “Bocciature alle elementari, cara ministra i bambini non sono numeri”

L’appello dei docenti universitari per l’insegnamento della grammatica e il problema della coscienza senza la i

Non volevo fare la prof

C’era una volta una filastrocca di Gianni Rodari che raccontava la storia di un signore con grossi problemi etici e morali perché aveva una “coscenza”. Una “coscenza” scritta senza i, come invece dovrebbe essere, e per questo la coscienza non funzionava a dovere. Rodari è sempre stato un autore sottovalutato, perché, con decenni di anticipo, aveva…

Leggi tutto “L’appello dei docenti universitari per l’insegnamento della grammatica e il problema della coscienza senza la i”

Il 70 per cento degli Italiani è analfabeta (legge, guarda, ascolta, ma non capisce)

Risultati immagini per analfabetismo funzionale

Non è affatto un titolo sparato, per impressionare; anzi, è un titolo riduttivo rispetto alla realtà, che avvicina la cifra autentica all’80 per cento. E questo vuol dire che tra la gente che abbiamo attorno a noi, al caffè, negli uffici, nella metropolitana, nel bar, nel negozio sotto casa, più di 3 di loro su 4 sono analfabeti: sembrano…

Leggi tutto “Il 70 per cento degli Italiani è analfabeta (legge, guarda, ascolta, ma non capisce)”

La lettera dei 600 docenti universitari al governo: “Molti studenti scrivono male, intervenite”

La lettera dei 600 docenti universitari al governo: "Molti studenti scrivono male, intervenite"

“Molti studenti scrivono male in italiano, servono interventi urgenti”.  E’ il contenuto della lettera che oltre 600 docenti universitari, accademici della Crusca, storici, filosofi, sociologi e economisti hanno inviato al governo e al parlamento per chiedere “interventi urgenti” per rimediare alle carenze dei loro studenti:…

Leggi tutto “La lettera dei 600 docenti universitari al governo: “Molti studenti scrivono male, intervenite””

Troppa paura di dire “no”. Questa è una cultura che non regge il fallimento

«La colpa non è dei maestri, che coi pazzi devono fare i pazzi. Infatti se non dicessero ciò che piace ai ragazzi, resterebbero soli nelle scuole… E allora? Degni di rimprovero sono i genitori che non esigono per i loro figli una severa disciplina dalla quale possano trarre giovamento… essi devono abituare gradualmente i giovani alle fatiche, lasciare che si imbevano di letture serie e che conformino gli animi ai precetti della sapienza… Invece i fanciulli nelle scuole giocano.»

Questa geremiade appartiene ad Agamennone, maestro sbeffeggiato da Encolpio e Ascilto, giovani protagonisti del Satyricon di Petronio, che rispondono all’ennesima ramanzina del fallito, scappando da scuola e avventurandosi per le vie della città, irte di peripezie che mostrano loro che avrebbero fatto meglio a studiare un po’ di più prima di affrontare il mondo, improvvisando. È il racconto comico di una società decadente, quella neroniana, con una scuola al passo con la decadenza…

Leggi tutto “Troppa paura di dire “no”. Questa è una cultura che non regge il fallimento”

La crisi della scuola: dall’inclusione al permissivismo

La scuola è ignorante. Molti potrebbero pensare che questa sia un’affermazione ossimorica. Molti potrebbero credere che io stia offendendo. Ma in realtà sto solo dicendo che la scuola non sa, che ignora o fa finta di ignorare, quello che c’è fuori ad aspettare i nostri ragazzi dopo la maturità.

E non mi riferisco alle materie insegnate (“Il latino, a che servità mai il latino?” citazione che non potrebbe vedermi più dissociata), ma all’atteggiamento che la scuola rivolge nei confronti dei ragazzi

Leggi tutto “La crisi della scuola: dall’inclusione al permissivismo”

“All’Università errori da terza elementare: recuperiamo la lingua italiana”: l’appello dei docenti

“All’università errori da terza elementare: recuperiamo la lingua italiana”: l’appello dei docenti

“È chiaro ormai da molti anni che alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male in Italiano, leggono poco e faticano a esprimersi oralmente. Da tempo i docenti universitari denunciano le carenze linguistiche dei loro studenti (grammatica, sintassi, lessico), con errori appena tollerabili…

Leggi tutto ““All’Università errori da terza elementare: recuperiamo la lingua italiana”: l’appello dei docenti”

Le scuole danesi introducono una nuova materia: l’ora di empatia

ora di empatia

Ai bambini, nelle scuole danesi, si insegna l’empatia così che possano diventare adulti più felici e sereni. Durante la “Klassens tid”, ovvero l’ora di classe, una volta alla settimana, i più piccoli, sperimentano questa “disciplina” (del tutto nuova, per noi) entrata ufficialmente nel loro curriculum nazionale nell’anno 1990,…

Leggi tutto “Le scuole danesi introducono una nuova materia: l’ora di empatia”

A Parigi la scuola «democratica» senza compiti a casa né orari

Nel 1968 un gruppo di genitori americani che volevano applicare alla scuola gli ideali anti-autoritari propri di quegli anni fondarono nel Massachusetts, a Framingham vicino a Sudbury, una «scuola democratica» senza orari, programmi, interrogazioni, voti, gerarchie. Ispirato a sua volta dalla britannica Sum-merhill fondata…

Leggi tutto “A Parigi la scuola «democratica» senza compiti a casa né orari”

Lettera alle maestre sul mutismo selettivo

Risultati immagini per lettera alle maestre sul mutismo selettivo

La lettera seguente é stata scritta per Aimuse da Daniela Conti, donna e mamma eccezionale che abbraccio e a cui dico grazie per le sue parole. Spero che il suo messaggio possa aiutare noi docenti a capire i bambini con mutismo selettivo. Leggetela, io ho pianto… Leggi tutto “Lettera alle maestre sul mutismo selettivo”

L’Educazione Inclusiva

L’educazione inclusiva è fondamentale per il conseguimento di un’istruzione di qualità elevata per tutti gli studenti e per lo sviluppo di società più inclusive. Essa permette il raggiungimento dell’equità sociale ed è un elemento costitutivo dell’apprendimento per tutta la vita… Leggi tutto “L’Educazione Inclusiva”

Se la scuola è circondata dal verde i bambini crescono più intelligenti

bambini in un prato

L’uomo è un animale ed è nato per stare a contatto con la natura, oggi più che mai però ci siamo allontanati da questa condizione primigenia e gli effetti sulla nostra salute e sulla nostra psiche sono evidenti. Nuovi disturbi e nuove patologie vengono continuamente classificati, frutto di una società che reprime pulsioni naturali… Leggi tutto “Se la scuola è circondata dal verde i bambini crescono più intelligenti”

Scuola Imola: banchi rettangolari in soffitta, arrivano quelli a trapezio

I vecchi banchi rettangolari non sono più di moda, largo invece a quelli trapezoidali colorati. Lo scopo è quello di dare vita a vere e proprie “isole” formative con più alunni.  Ad adottarli la Scuola Primaria Carducci di Imola, che ha tra gli obiettivi per i prossimi anni scolastici la realizzazione di un progetto educativo… Leggi tutto “Scuola Imola: banchi rettangolari in soffitta, arrivano quelli a trapezio”

Il rumore di fondo nei voti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ero in quarta elementare. Ero in collegio da pochi giorni, dopo avere perso mio padre. La maestra faceva il dettato. Io non la capivo, le sue parole suonavano lontane e confuse, non superavano il rumore che mi portavo dentro, come il rombo di un aereo che non decolla. Scrivevo ciò che mi arrivava e non alzavo la mano… Leggi tutto “Il rumore di fondo nei voti”

Scuola dell’infanzia. Anief chiede organico di potenziamento e assunzioni di 33mila maestri e 2.500 educatori

item-thumbnail

Anief – Senza l’assunzione di 33mila maestri e di 2.500 educatori non avrà alcuna possibilità di riuscita la riforma della scuola dell’infanzia, riguardante la formazione dei bambini fino a 6 anni di età che frequentano le scuole statali. A sostenerlo è l’associazione sindacale Anief, in procinto di presentare una proposta articolata,…

Leggi tutto “Scuola dell’infanzia. Anief chiede organico di potenziamento e assunzioni di 33mila maestri e 2.500 educatori”

Riforma sostegno, cosa cambia: dalla diagnosi all’elaborazione del PEI

item-thumbnail

Lo schema di decreto legislativo sulla promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità, trasmesso al Parlamento con atto n. 378, apporta diverse novità riguardanti il percorso di formazione dei docenti di sostegno, i loro ruoli, l’iter che porta all’attribuzione di sostegno e i documenti attinenti l’allievo disabile… Leggi tutto “Riforma sostegno, cosa cambia: dalla diagnosi all’elaborazione del PEI”

“Fai pure tu la maturità?” Ironia web sulla Fedeli

Latino al Liceo classico, Matematica allo Scientifico, Economia aziendale per l’indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici, Tecniche professionali dei servizi commerciali per l’indirizzo Servizi commerciali degli Istituti professionali. Sono alcune delle materie scelte per la seconda prova scritta della Maturità… Leggi tutto ““Fai pure tu la maturità?” Ironia web sulla Fedeli”

Ai genitori di autistici, insegnanti, politici e ministri: andate a vedere “Life, animated”

Risultati immagini per life animated

Ai genitori con figli autistici, ai fratelli e sorelle di autistici, agli insegnanti di sostegno e ai curricolari, agli assessori comunali, provinciali, regionali che si occupano di sociale, ai dirigenti Asl, ai ministri e presidenti regionali e a tutti coloro che sono sensibili ai problemi della disabilità consiglio vivamente di andare a vedere… Leggi tutto “Ai genitori di autistici, insegnanti, politici e ministri: andate a vedere “Life, animated””

Cavaliere d’Italia a 111 anni: il record della maestra «Dedé» di Canicattì

Centoundici candeline a Ottobre, in pensione da mezzo secolo, Diega «Dedé» Cammalleri è anche il «Cavaliere» più anziano della Repubblica. È stata infatti insignita dal Presidente Sergio Mattarella dell’onorificenza di «Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana». Tante le generazioni che sono cresciute… Leggi tutto “Cavaliere d’Italia a 111 anni: il record della maestra «Dedé» di Canicattì”

Pagina 20 di 26« Prima...10...1819202122...Ultima »