Figlio promosso ad esami terza media con 9. Genitori ricorrono al TAR per il 10, ma sono condannati a 1.000 euro di spese


.


Il ricorso è stato respinto. LE MOTIVAZIONI “Come noto, la scuola, nel valutare la preparazione degli alunni, non applica scienze esatte che conducono ad un risultato certo ed univoco, come si verifica ad esempio nei casi di accertamento dell’altezza di un determinato candidato o del grado alcolico di una determinata…


Fonte: Orizzonte Scuola
Leggi l’articolo completo su: Orizzonte Scuola

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web