Riforma, referendum e lacrime di coccodrillo. Lettera


.

Una sorta di etichetta, di apparente marchio di qualità utilizzato come certificazione della visione lungimirante di coloro che si sono autoeletti nel ruolo di riformatori del nostro Paese. A riprova di questo, alla parola “giovani” sono state affiancate altre parole roboanti quali ad esempio “futuro” e “cambiamento”. La saga è…


Fonte: Orizzonte Scuola
Leggi l’articolo completo su :Orizzonte Scuola

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web