I bambini hanno diritto alla lentezza


.

A scuola a cinque anni. A sei anni corso di musica. A sette quello di tennis. E così via, verso una sfilza di obiettivi e traguardi che segneranno i primi passi della loro carriera. Eppure, a farne le spese è il benessere psicologico, con un numero sempre maggiore di bambini in terapia, o comunque sotto controllo (L’Adige, 2016).

L’errore? Si pensa per obiettivi, ma si perde di vista l’unico traguardo davvero importante: una vita felice

 

Successo, potere, denaro non sono demoni da fuggire a prescindere. Ci sono persone che sono felici dei traguardi che raggiungono in ambito lavorativo, sportivo, politico. Non è un male! Il male è quando la smania di successo mette in ombra il diritto alla felicità…

Fonte: Portale Bambini
Leggi l’articolo completo su: Portale Bambini

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web