Alunni depressi già da piccoli e poco creativi: è colpa del metodo scolastico?


classe capovolta

Il metodo della classe capovolta è nato alcuni anni fa ad opera di due insegnanti americani. Si tratta di un metodo di apprendimento personalizzato che definisce un nuovo ruolo per l’insegnante, avvalendosi delle nuove tecnologie e, tra le varie cose, punta ad abbassare i livelli di frustrazione e a combattere l’abbandono scolastico. Sostenitrice di questo metodo è la professoressa Daniela Lucangeli, detentrice di una cattedra di Psicologia dello Sviluppo all’università di Padova. Nel corso di una classe capovolta ha discusso di come i bambini di 6 anni ridano 300 volte al giorno, gli adulti invece da 0 a 11 volte. In pratica più cresciamo e più ci evolviamo in modo svantaggioso…

Fonte: Universo Mamma
Leggi l’articolo completo su: Universo Mamma

One thought on “Alunni depressi già da piccoli e poco creativi: è colpa del metodo scolastico?

  1. Francesca 3 marzo 2017 at 11:56

    Daniela Lucangeli…

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web