Prof e bidelli bloccati al Nord fino al 22 dicembre, la soluzione tocca ai presidi. Che si appellano al governo: “Serve deroga al dpcm”



C’è chi pensa di chiedere un permesso al preside; chi chiederà un cambio turno ai colleghi; chi (speriamo pochi) approfitterà del weekend per mettersi in malattia e chi rischia di restare al Nord. Sono i docenti e i collaboratori scolastici che, in vista del blocco del 21 dicembre istituito dal…


Fonte: Scuola – Il Fatto Quotidiano
Leggi l’articolo completo su: Scuola – Il Fatto Quotidiano

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web